A distanza di quattrocento anni dalla sua morte William Shakespeare è e rimane il più grande autore teatrale di tutti tempi, un genio universale con il dono supremo della poesia. La straordinaria energia creativa e la vastità della sua produzione non cessa di stupire, oggi come allora, per la complessità, la bellezza, la varietà, la modernità dei personaggi e delle trame, nonché per la ricchezza e la grande forza evocativa della parola, per l’osservazione del mondo, tanto nella grandezza della storia, quanto nella meschinità degli uomini.

Questo progetto dedicato a Shakespeare vuole quindi tracciare un filo immaginario che lega il mondo del poeta, fatto di storie e di lirica oltre ogni tempo, all’attuale in cui si colloca il nostro mondo-palcoscenico.

“Nel giardino di Shakespeare” vuole essere un’esperienza performativa diversa, sia per il pubblico che per gli interpreti: spettatori ed attori si trovano a condividere le emozioni suggerite dai più celebri brani teatrali del drammaturgo inglese, attraverso una regia moderna e naturale, che suggerisce chiavi di lettura originali.

Il programma viene studiato di volta in volta per adeguarsi alle esigenze del contesto o dei temi prescelti, principalmente in ambito scolastico.

Gli studenti potranno assistere alle scene più poetiche, struggenti, ironiche o drammatiche tratte dalle opere di Shakespeare. Una sorta di selezione dei personaggi e dei brani più significativi, che permetterà ai partecipanti di stabilire un contatto diretto e immediato con gli interpreti.

Nel giardino di Shakespeare viaggio itinerante nel mondo del poeta inglese

TITOLO

Daniela Padovan e Anna Zago

REGIA